david burdeny salt saline

 La fotografia come "scoperta guidata" del mondo

Nato nel 1968 a Winnipeg, Manitoba, David Burdeny ha conseguito la laurea in interior design e master in architettura. All'età di 12 anni, David ha iniziato a fotografare il paesaggio della prateria e ha fatto le sue stampe in bianco e nero in una stanza oscura improvvisata che è anche servito come armadio della sua camera da letto. Ha viaggiato in luoghi come l'Antartide, l'Islanda, il Brasile, la Cina, la Francia, l'Italia e la Cambogia per perseguire il suo lavoro.

Utilizza esposizioni insolitamente lunghe per vedere ciò che i nostri occhi non possono. Passando al di là del letterale, le sue immagini sono state descritte come minacciose, sconcertanti, belle e meditative. Viaggia nel mondo per catturare bellissime fotografie a colori che vanno da intricati interni a sereni paesaggi minimalistici e marini.

iceberg david burdeny

David Burdeny, Mercators Projection, Antarctica, 2007

Questa splendida foto di un iceberg che sale direttamente dal mare di Weddel sembra organizzare il mondo in quattro quadranti ordinati. Intitolata “Mercators Projection,”  la foto è della sua serie “North/South”  presa durante il viaggio in Antartide e Groenlandia.

Nel 2008 David Burdeny ha ottenuto il riconoscimento per il suo North/South, per il quale è stato selezionato Nature Photographer dell'anno durante i Pilsner Urquell International Photography Awards. Nella serie, David Burdeny esplora la natura transitoria degli ambienti polari, dando forma a iceberg galleggianti e frammentari in un mare vuoto. Nel comporre le sue fotografie, David Burdeny utilizza spesso una fotocamera con treppiede al mattino o al crepuscolo, con pellicola esposta per diversi minuti. Il tempo di esposizione prolungato sfoca la distinzione tra elementi di orizzonte, infondendo sia il cielo che l'acqua di una qualità acquosa e sommersa.

Fotografie Aeree

Le fotografie aeree sono state ampiamente diffuse grazie a Google Maps e altri servizi di imaging via satellite. Gli skyline mozzafiato ridotti a pixel, e la profondità degli oceani appiattita, creano un senso di desensibilizzazione e distacco che smentisce la maestosità dei paesaggi naturali. Tuttavia, l'artista canadese David Burdeny offre un contrappunto nella sua fotografia.

David Burdeny, "Veld 9, Noordoostpolder, Flevoland, the Netherlands," 2016

La serie Netherlands di Burdeny, le fotografie astratte a colori dei campi tulipani nei Paesi Bassi e le saline da tutto il mondo, sono osservazioni sublimi del suo apprezzamento per il dettaglio strutturale e il valore metaforico dello spazio.

David Burdery, SALT: Fields, Plottings and Extracts 2015-2016

Prendendo il cielo sopra ampie pianure salate in tutto il mondo, Burdeny compone con attenzione le fotografie delle saline . Con il disegno delle linee attraverso le piscine, i quadri sembrano familiari, ma non grazie a Google Maps. Piuttosto, esistono in un simile equilibrio e tensione simile ai dipinti astratti ed espressionisti. I letti sabbiosi aggiungono il movimento e la consistenza alle fotografie; la profondità dell'acqua dipinge una tavolozza emotiva sorprendente contro la terra sterile.

"Nel loro uso di forme amorfe, campi allungati di colore e linee verticali, frastagliate e sinuose, le immagini di Burdeny suggeriscono l'espressività pittorica di Rothko, Still, Newman, Diebenkorn e la tarda carriera Willem de Kooning,” spiega un saggio scritto sul progetto. "L'effetto è meno intenzionale di quanto non sembri: la riorganizzazione astratta del paesaggio visivo del modernismo ... permette una lettura non obiettiva di queste composizioni".

Saltern Study 03, Great Salt Lake, UT, 2015 david burdeny

Saltern Study 03, Great Salt Lake, UT, 2015

 

 

Vuoi vedere altre sue foto? Clicca qui

 

davidburdeny.com

@david_burdeny

Fonte: news.gestalten.com

thiscolossal.com

Tags:

Comments are closed.