2F7AE6D400000578-0-image-m-47_1450436498254

Una Istanbul meno orientale e più moderna

Yener Torun, 32 anni, a Istanbul da 14, è un architetto prestato alla fotografia che ha deciso di mostrare il volto non convenzionale del suo Paese. Più di un anno fa ha lanciato su Instagram un progetto fotografico che ha riscosso grande interesse. Il suo obiettivo è stato quello di ritrarre la metropoli turca in una veste nuova e inedita.

The Divide – Yener Torun

Yener Torun passa la maggior parte del suo tempo libero alla ricerca di architetture contemporanee dalle forme audaci e i colori accesi, nascoste e inconsuete per una città come Istanbul che siamo abituati ad ammirare (fotograficamente parlando) attraverso i suoi luoghi storici. Nelle sue foto Istanbul è uno spettacolo completamente diverso, lontano da moschee e obelischi, e rappresenta una via di fuga dalla visione orientalista della città. Un’immagine nuova della Turchia che racconta gli spazi sorti perlopiù nelle periferie. Piccoli mondi che gli stessi residenti di Istanbul stentano a credere possano appartenere alla città in cui vivono.

Waveforms – Yener Torun

“La fotografia è una sorta di rifugio. Ti fa respirare quell’aria fresca che aiuta a pensare in modo più chiaro a tutte le cose che ti succedono intorno. I colori brillanti usati in architettura hanno un impatto molto positivo su di me e credo che abbiano un effetto simile sulle persone che vedono le mie fotoQueste oasi nel deserto dei nuovi mega edifici grigi mi aiutano a pensare in modo più positivo al futuro. E almeno posso dire che questo è un ottimo antidoto personale”.

I nuovi edifici sono spesso un esempio di cattiva architettura. Yener Torun perciò ha scelto di soffermarsi su quelli dalle forme meno ricercate, combinando minimalismo e street photography.

Living In A Rainbow – Yener Torun

Non solo architetture

Ha iniziato a fotografare edifici con Instagram. Il risultato è stato molto positivo fin dall’inizio incoraggiandolo a scattare altre foto. In un primo momento scattava le immagini in bianco e nero e con il tempo ho preso spunto da altri Instagrammers e fotografi più minimali. In seguito ha iniziato a combinare street photography con il minimalismo, e ha iniziato a cercare gli edifici con facciate colorate e pareti decorate.

Nell’arco di un anno ha ottenuto molto successo e oggi più di 140mila persone lo seguono sul social network.

Le sue fotografie mescolano l’elemento umano con il colorato sfondo urbano, riuscendo a diventare uno strumento capace di esprimere il sentimento di questa meravigliosa città.

Special-Ops – Yener Torun

 “Le pareti colorate o fantasia trovo sono come tele per me, e collegando questi colori, forme ed elementi architettonici con la gente, il raccolto cornice che diventa un altro mondo che è completamente astratta dalla realtà.”

Trovare queste località e pensare a come usarli è una sfida e un esercizio mentale per Yener Torun. Si è anche recato in altre città per trovare le loro gemme. Alcune delle  immagini sono scattate in altre città come Izmir, Bursa, Mugla, Kocaeli e Ankara.

Fearless – Yener Torun

Vuoi vedere altre sue foto? Clicca qui

 

 

 

Tutte le immagini sono copyright © di Yener Torun

Intagram: @cimkedi

Fonte: designplayground.com

huffingtonpost.it

 

Tags:

Comments are closed.